TRENTO, ARTE E STORIA – 1

trento da vedere – 107

Il palazzo Salvadori, come lo vediamo oggi, fu ricostruito al tempo di Bernardo Clesio sul posto della sinagoga trentina e delle case di alcuni ebrei, scacciati dal Principato vescovile tridentino dopo l’uccisione ad essi addebitata del piccolo Simone Unverdorben. Al bambino, passato alla storia come San Simonino, è stata dedicata fin dal 1579 la cappella barocca del palazzo, in fondo al bell’andito selciato

Contrassegna il permalink.

Lascia un commento