WUISCHIPEDIA

1469958_10202127370138722_1845048036_nPer capire meglio

le parole

Un progetto editoriale

di Televignole.

BREXIT – Uscita d’emergenza della metropolitana di Londra. Breve fuga? Incontro-scontro tra elites europee. Scorreggia della perfida Albione. Nella settimana enigmistica: “indovina l’intruso e l’escluso”. Corso di mutuo aiuto per uscire dalla piaga dell’alcolismo e da quella degli hoolingans. Dio salvi la sterlina. Fonetismi trentini: “No capìsso pu gnent de sto Euregio: coss’elo?”

OLIMPIADI – In matematica la conta di medaglie. Nello sport: l’importante è non arrivare quarti. Quadriennale incontro mondiale per propagandare discipline minori: badminton ad esempio. Una volta erano ammessi solo i dilettanti. Adesso può benissimo andare a questo appuntamento anche un milionario. Chi partecipa a più Olimpiadi ha più titoli e servizi giornalistici. Pretesto per stare davanti alla televisione fino a notte fonda e guardare i canali porno. Metodo empirico per capire cosa vuol dire ippon nello judo. E apprendere che il due senza non equivale a uno. Fonetismo trentino: “Tèi, el Schwazer, secondo ti, èrel bombà dal bom?”

RADICALIZZAZIONE – Integrazione decisamente eccessiva. Tendenza a mettere radici più di quanto permesso. In botanica: gramigna, erba che si allarga ed invade inopinatamente altre coltivazioni più gradite. Negli anni Ottanta voti di consenso (in pericolosa crescita) a Pannella. Effetti non previsti del trattato di Schengen. Movimento terroristico sotterraneo. Setta underground. Gruppo che mira alla destabilizzazione … dalla base. Fonetismi trentini: “Oh, i ha zamài mèss le radìs dapertut da noi neh”.

MORSO – et. mors sua (rez) et vita mea. Prova televisiva di reato sportivo. Seguage di ex presidente dell’Egitto, ora deposto. Sistema evolutivo – dentale più che digitale – della comunicazione con punto e linea (cfr: arcata) di una situazione emotiva. In romanesco l’espressione usata da chi (Carlo Conti) fa spesso uso di lampade abbronzanti (moro sono, mor so). Etichetta del primo orso liberato col progetto Life Ursus in Trentino: M-ORSO, poi MG2 ecc.). Fonetica trentina: “Vara che morsegada ‘l m’ha dàt…chì, sul còl…el cagnòt….” – Ma valà che se vede benòm che l’è stà ‘n ciuciòt de la to amante…conteghela a tuti”.

ESTRADIZIONE – Et. Extra dicere. Parlare di cose fuori del normale, eccezionali, a volte impossibili. Come ad esempio giudicare, secondo diritto, chi, commesso un reato, ha preferito scappare, rendersi irreperibile, andare all’estero. Può anche essere un fenomeno extracorporeo, ultrasensoriale, esoterico. Dove però la fantasia (“Non è vero che sono responsabile di questi reati) diventa realtà (Ma se abbiamo migliaia di intercettazioni…). Audizione in più per entrare nel cast di “Latitanti”, la nuova trasmissione di Canale 5. Fonetismi trentini: “Ma come alo fat a ‘rivar fin lavia se i lo zercheva dapertut? Con tuti quei controli che i fa quando te ciapi l’aeroplano…”

BCE – Sigla per Base Controllo Europa – Guidata da draghi che invece che sputare fuoco emettono soldi per le banche. Unità di crisi critica. Centro di raccolta di materiali derivati da operazioni finanziarie. “bce” è invece un gruppo di minoranza nato con obiettivi esattamente opposti: Basta Con Euro. Fonetismi trentini: ‘Na volta i casini i gh’era co l’inflaziom, ades i dis che bisogna star atenti ala deflaziom: no ghe capisso propri gnent

RIFORME – Da rif (ritornello in termini musicali) e orme (tracce precedenti) – Sinonimo (cfr Tre cani, tre guinzagli, Riina editore) di cambiamento (cfr La chirurgia plastica del mento, Polliclinica Cammelli). In filosofia  tesi secondo la quale l’uomo non sarà mai e comunque contento delle regole che si è dato. Nella moda tagli decisi a seconda delle modelle a disposizione. Nello sport la telecamera d’ausilio che nessuno sa come far funzionare in tempo reale. In magistratura la distinzione delle corriere per il trasferimento dei giudici. In politica la tela elettorale di Penelope (et. Penis opera). Fonetismi trentini: ‘sa è cambià? Gnent.

 

INFLAZIONE – Dall’inglese: flag’s  action. Trad. L’azione delle bandiere. Termine che indica l’influenza (in the flags flat (ulens) del movimento (sopra o sotto lo zero eolico) sulle stoffe stese dopo il lavaggio (di solito del denaro sporco). In commercio aumento dei prezzi per prodotti di larga e primaria richiesta. L’effetto opposto (deflazione) crea sofferenze bancarie (abbassamento brusco del costo di prestiti e mutui  a larga e primaria richiesta). In geometria l’equivalente (isso scende) moderno del triangolo isoscele. Moltiplicazione di beni d’uso comune (pani e pesci) riuscita solo 2014 anni fa in Medio Oriente. Fonetismi trentini: “En caffè a n’euro e trenta? En pè? Me rangio co la moka a casa valà…”

G8 – Giotto – Giotto di Bondone, (origini trentine?) forse diminutivo di Ambrogio o Angiolo, conosciuto semplicemente come Giotto (Vespignano, 1267 circa – Firenze,8 gennaio 1337), è stato un pittore e architetto italiano. In grado di far quadrare il cerchio senza l’uso di compassate dichiarazioni. Sigla per Gotto, circolo veneto riservato alle degustazione del Reci8. Prima di questa convenzione internazionale a rigor di logica c’erano l’A1 (autostrada ancora in corso di costruzione nel Sud), B2 (nota vitamina per paesi in crisi), C3 (colpita e affondata la Concordia), D4 (meglio trentatrè, per sentire la tosse), E5 (disse Nicolai alla sua quinta autorete), F6 (un F35 più un F25), G7 (a ovest della Crimea), G8 (con San Marino). Fonetismi trentini: “Me sa che i zamai tuti ala cana del gas”.

EUROPA – Et. dal greco eu (buono, bello) e dal latino rupta (cose rotte). Traduzione: buone cose distrutte. Certificazione dei giocattoli che possono rompersi poco dopo l’acquisto. Ce: sigla per prodotti dai Costi Esorbitanti. In fisica passaggio dallo stato solido a quello liquido. Dalla staticità al caos. In geografia luogo NATO dalla fusione di guerre fredde. Confina, da poco, ad est con la Crimea. E’ detto anche vecchio incontinente. Da culla della civiltà a colla dell’inciviltà. Dai banchieri toscani ai toscani dei banchieri. Fonetismi trentini: “Da Torbole a Malcesine do ore e meza: gavevo davanti do todeschi che neva a pas de om. Ma se te voi vardar el lach fermete crucco diaolporco…”

GUERRA – Et. Game over – Trad. Servono altri soldi – Nel display delle slot, messaggio che indica la fine del gioco. In andrologia conseguenza del coito interrotto: può avere reazioni violente. Modellistica: pulsante che serve per far atterrare il drone dopo l’attività predisposta. Incipit di romanzi russi. Oscar cinematografici americani. Edilizia: prodromo della ricostruzione. Economia: aggiotaggio. Fonetismi trentini: la gat su con mi? Basta dirlo…

 

VITALIZIO – Et. Vitae luxis vitium – Trad. Il vizio della vita con lusso. Particolare forma di dipendenza dall’attività politica indotta generalmente da due sostanze stupefacenti: la poltronina e l’Isnlv (i soldi non li volevo). Difficile la terapia nonostante quinquennali campagne di prevenzione. La patologia è altamente contagiosa. Si trasmette all’uomo anche solo al minimo contatto con un seggio regionale. Crea crisi dì astinenza in chi è estromesso forzatamente dall’attività in oggetto. Recenti studi scientifici pubblicati sul bollettino della Regione Trentino Alto Adige dimostrano che i protocolli moderni approvati da istituti superiori di sanità non sono efficaci per casi conclamati in passato (cfr. No all’accanimento teraupetico retroattivo, Privilegi&Sprechi editore). Fonetismi trentini: Ghe l’ho dit al me bocia: staghe drio, porteghe le borse a quel lì, che magari en dì te ciapi la pensiom prima de scominziar a laorar…

PIL – Slogan della seconda rivoluzione industriale europea: Produrre, importare, licenziare. Sigla sindacale global: “Per i lavoratori”. Organizzazione mondiale sociale: premiate i ladri. In fisica unità di misura della scala Fig pari alla capacità di attrazione di un carro trainato da buoi (fino a dieci). Pilone il massimo risultato registrato finora durante gli esperimenti. Fonetismi trentini: “’sa elo quele carte, robe da pagar? EmPILele lì valà

FUTURO – Et. Fuit turatus Trad. Fu chiuso. Nella grammatica latina paradigma poco usato e di fatto caduto in disuso per indicare l’impossibilità di una proiezione temporale di un’azione desiderata. Esiste non a caso oltre al futuro semplice (facile cioè da risolvere: senza soldi non mangi) anche il futuro anteriore o futuro composto. Vale a dire una forma verbale che indica eventi, esperienze e fatti considerati come compiuti, ma che si trovano nell’ambito dell’avvenire (domani a quest’ora Marina sarà già licenziata) oppure in quello dell’insicurezza (Marina non c’è, sarà andata a cercare lavoro). Scuola filosofica non ancora riconosciuta negli atenei che propugna la ricerca della verità imminente con l’osservazione di una palla di cristallo. Contrapposta al gruppo di pensiero che invece fa coincidere la verità proprio con una o più palle da indicare con l’indice. Fonetismi trentini: Cossa t’onte fat studiar che te sei chi che te me pedoni in casa dala matina ala sera?

 

 STAFFETTA – Piccola staffa. Una staffa è un manufatto in acciaio, costituito da una o più barre opportunamente sagomate in modo da costituire forme chiuse. Il suo utilizzo è prevalentemente finalizzato alla realizzazione di armature per opere incalcestruzzo armato: le staffe rappresentano l’armatura trasversale di un elemento strutturale (come una trave o un pilastro), contrapposta all’armatura longitudinale, costituita da altri manufatti in acciaio detti correnti o tondini, che sono invece disposti parallelamente all’asse dell’elemento. Le staffe hanno una triplice funzione:

• funzione strutturale: si fanno principalmente carico di sforzi di taglio (e per questo motivo i bracci delle staffe devono risultare perfettamente verticali) e di torsione e limitano la lunghezza libera d’inflessione quando l’elemento a cui appartengono è caricato assialmente a compressione o compressione eccentrica;

• svolgono un’azione di “confinamento del calcestruzzo quando questo è sottoposto a compressione
• funzione pratica: servono anche a contenere le barre d’acciaio longitudinali (correnti). Fonetismi trentini: ‘tegnerala su o vegnirala zo al prim scorlòm?

EVASORI – Et. Ex vaso oribus. Traduzione letterale: fuori dal vaso con gli ori. Tendenza del mercato italiano all’esportazione di preziosi e affini. Capitali ignoranti (e ignorati dal fisco italiano) in fuga con cervelli della finanza incompresi in patria (cfr. Nemo, storia del pesce troppo grosso). Schema di gioco che può essere totale, a zona, a uomo, catenacciaro, ai domiciliari. Più spesso: 3-4-3 o 1-10 o 2-8 o anche 1-1-1-1-1-5. L’importante è che la fattura sia falsa. Sempre gradita in ogni caso l’espulsione. E ancora, nel mondo del calcio, prestiti con diritti di ricatto. In dialetto siciliano sta per “sorella di Eva”. Di solito offesa sessista. Fonetismi trentini: Vara che vei la Finanza: brusa tute le carte.

GOVERNO – (dall’inglese go over the winter) Traduzione letterale: vai oltre l’inverno. Di solito seguito dal punto di domanda. Imputato di approprazione indebita quando piove. Di immobilismo nelle altre situazioni meteo. Può essere: balneare, monocolore, tecnico, di larghe intese, d’emergenza, pentapartito, di centrosinistra, di centrodestra, di compromesso storico, con appoggi esterni. Nell’epoca moderna dipende comunque dallo spread e dalla digestione di Angela Merkel. Chi lo lascia con dimissioni è sicuramente vittima di complotti. Fonetismi trentini: ‘Sa ei su che i fa?

PREMIO – Et. Pre meus (trad. mio da prima). Subordinato ad accordi di coalizione preventivi. Se riferito alla minoranza è sempre di consolazione (cfr Nuovo Manuale Cencelli, edizioni Lotto Distribution). Di partecipazione (t-shirt) nelle corse non competitive. Di solito confezione di vini o souvenir rotto di Venezia nella lotteria della sagra. Alla carriera, per preparare per tempo il “coccodrillo” e le ultime immagini. Biscotto particolarmente gradito dai cani quando per sbaglio obbediscono agli ordini del padrone. Fascetta attorno alla copertina dei libri fastidiosa e facilmente smarribile. Fonetismi trentini: Vara se ho vint qualcos con ‘sto gratim. Sol zinque euro? Damen n’altro valà…

CRISI – Sigla – Centro Radiologico Internazionale Spesa Italiana. Fondato in Germania dalla dottoressa Angela Merkel dopo anni di ricerche negli Stati Uniti e sperimentazioni su cavie greche. E’ sovvenzionato dalla Dragon’s Financial Unsolved Problems. Nella psicologia di coppia sinonimo di pausa di riflessione. Unità della Farnesina addetta al recupero di italiani in difficoltà all’estero che non fanno parte della marina militare. Fonetismi trentini: No ghè pù da ‘m pez la crisi dela quarta ‘stimana. La scominzia zà poch dopo el dì de paga.

LISTA – Et. Lìusque stabat (trad. E che stia lì). Letteralmente: messo in una tabella excel. Non sempre finisce in cella. Elenco di aspiranti. Chi poi non è prescelto di solito serve come aspirapolvere. Post it per la spesa. O per invitandi a:prima comunione del figlio, cresima, matrimonio, addio al celibato, festa del divorzio, beni da non inserire nella dichiarazione dei redditi, amici, nemici, cose da fare, cose da fare quando si avrà tempo. Fonetismi trentini: Hat vist che se candida anca el fiol del ragionier? Ma se no ‘l sa gnanca de esser al mondo…

POLTRONA – Et. Polis tronum (trad. Il trono del popolo). In democrazia luogo riservato a chi è stato eletto dal popolo. Nella realtà effettuale il termine è stato inficiato dall’abitudine, soprattutto a Roma, zona Trastevere, di farsi riservare un posto “ad personam” (cfr? Chi giè? O ‘norevole, Edizioni Batman) nelle migliori trattorie. In fisica forza centripeta (cfr Repeton’s power). Test di qualità per colle e adesivi. Donna appassionata del divano, dei pop corn e dello zapping. Fonetismi trentini: Ala fim ì è tuti tacai ala carega.

STATUTO – Et. Stabit tutum (trad. ci sta dentro tutto). Contenuto di un “pacchetto”. Che può essere destinato a posta ordinaria o speciale. Nel primo caso quasi sempre costa molto rispetto alla tempistica della consegna. Nel secondo rischia per assurdo di essere più veloce di una mail ministeriale e anche del servizio Porta a Porta. Nel volgare veneto post Serenissima, trasposizione simmetrica del termine “uto stato?” (trad. dove sei Stato?) per rivendicare servizi, competenze e ricchezze uguali a territori confinanti. Ex giocatore di calcio, ora allenatore, con tre presenze in nazionale. Fonetismi trentini: ‘sa volei, che tornente con quei de Ceco Bepe?

PREFERENZA – Et. Prefazio Renzis (Pre Florentia nel latino maccheronico cfr Turnus secondus). Letteralmente: il preambolo di Renzi o pre periodo fiorentino. Nell’esegesi “Primariae docent” del prof. Nominandis, sistema elettorale che finalmente sana illegittimità acclarate dalla Corte Costituzionale, introducendo il principio del “Cerchium Magicum” ovvero la perfetta e circoscritta quadratura del cerchio. Modus operandi, questo, vieppiù rafforzato da sbarramenti della tipologia ante-Schengen omogenei al numero chiuso già in vigore in molte facoltà universitarie. Nei reality televisivi, il significato del termine è opposto: chi è nominato esce dal gioco a vantaggio dei preferiti. Fonetismi trentini: Volei meter en lista sempre quei che i vol lori ? Che i se li vota diaolporco.

ONOREVOLE – Et. Onoribus ex volea (Trad. dalle volubilità agli onori). Termine usato dagli studiosi dell’epoca romana per definire l’esatto contrario della storia di Cincinnato. In epoche recenti lemma modificato nel suffisso per ingerenze linguistiche germaniche: onerevoli. In medicina (cfr Onanis Durevoles, Sexy Educational Manual) studio sulle cause della masturbazione cronica post adolescenziale. Negli aeroporti internazionali utile indicazione sui display di arrivi e partenze (on hore vole oppure Off hore vole). Fonetismi trentini: L’ho votà, l’è nà a Roma: l’hat pu vist e sentì?

COMPROMESSO – Et. Cui prodest omissa? (trad. A chi giovano le omissioni?) – Domanda retorica di solito riferita ad un evento storico. La risposta infatti è una sorta di palindromo: cum promissia (trad. con promesse). Comun denominatore: la segretezza di accordi non codificati (scritti) ma affidati all’oralità di postume intercettazioni. Participio passato del verbo compromettere. Sinonimi: rovinato, ricattato, verginità perduta, vittima di strozzini. Nel gergo dei procuratori dei calciatori atto che può sfociare in prestito semplice, prestito forzoso, prestito con diritto di riscatto, comproprietà (Cfr. Atti notarili per acquisto di Immobile). Fonetismi trentini: Te darìa anca el voto ma ghe l’ho zà promes a quel che me sistema el bocia en Provincia …

MUTUO – Et. musum tibi (trad. A te, sul tuo muso). Termine usato negli ambienti finanziari per definire una strategia contro le sofferenze bancarie. Nel gergo usato dagli ambulanti al mercato settimanale: “Col cavolo che te lo do…”. In medicina patologia che colpisce soprattutto chi ha intenzione di fare importanti investimenti privandoli della voce con conseguenze autolesionistiche che riducono progressivamente la capacità di vestirsi autonomamente (mutus mutandis). Per questa sempre più diffusa malattia occorre rivolgersi a specialisti (cravattari). Posologia: supposte con percentuale del 280 per cento di vaselina. Sistema per uscire dallo shopping compulsivo (auto mutuo aiuto). Fonetismi trentini: ‘n do ei po’ tuti quei soldi che ‘l vede el Bruno Vespa?

EQUITALIA – Et.Ex cuius Taliandis (trad. Quel che resta da tagliare). Comparto della macchina statale addetto alla triturazione dei materiali da riporto utili per il riciclaggio nei pozzi della DB sar (Debito Pubblico senza alcuna responsabilità). Formula finanziaria per definire dividendi moltiplicandi sfratto diminuendi elevato ad iniqua potenza. Federazione sportiva cui fanno capo i migliori circoli ippici italiani. Sui Gps di nuova generazione freccia che indica sempre la posizione dell’Italia rispetto al resto del Mondo (Italy is here). Fonetismi trentini: N’altro boletim da pagar? Ma se som ‘pena nà ala posta…

PORTA A PORTA – Et. Paupera portis. (trad. povertà alle porte). Termine usato per indicare i sacchetti di rifiuti lasciati davanti alla porta di casa per la raccolta dell’umido o del secco. In romanesco l’invito a chiudere l’uscio (a portaaaa a portaaaa). Nel regolamento condominiale millesimi del ballatoio da dividere per le spese delle pulizie anche in residenze speciali (di solito scala A nell’edilizia popolare). Nel rinascimento particolare forma di corrispondenza privata (porti questa lettera sigillata al conte Porta prima dell’incontro in prima serata davanti al convento di piazza della Vespa). Consegna a domicilio di pacchi e pacchetti. Fonetismi trentini: M’ha becà qualcòs…la m’è sbrusa ancor.

 

INDAGATO – Et. Inducit ad gatum (dalla favola di Esopo, il topo e il formaggio). Traduzione letterale: costretti a fare i conti con il gatto (dello Stivale). Per il codice di procedura penale, semplice e discreta informazione burocratica della magistratura (pulcinellis secretus, ex Codice Romano). Nel gergo popolare, sinonimo di criminale. Per i giornalisti, notizia che merita sempre e comunque un titolo se non riguarda l’editore. E poche righe in caso di proscioglimento in fase preliminare. Nel tiro al bersaglio sagoma da colpire al massimo con tre palline (due euro, sconto militari e under 14, peluche in palio). Fonetismi trentini: se l’ha dovù torse n’avocato qualcos el deve pur aver combinà.

ABBONAMENTO – Et. Ad bona mentis. Trad. Per avere sempre in testa, quindi con sé, cose buone. Di solito serve infatti per non fare la fila al botteghino di teatri e cinema. La Rai (ex Ridens Auscultatorum ienis) utilizza per ricordare, sempre ad mentis, scadenze di gennaio di fatto poi prorogate tacitamente per tutto l’anno vista l’inefficacia della nota per l’agenda (cfr.. Spot cruento che istiga ai vandalismi, ai danneggiamenti domestici e alla violenza su donne, minori e anziani – Authority of Reclams, Nightmare edition). Sistema matematico per interrompere col sistema random la collezione di riviste e giornali recapiti con Poste Italiane. In estetica trattamento di bellezza per rendere più sexy il corpo femminile. Invito alla calma (dal romanesco abboniii) reiterato. Fonetismi trentini: Saressem en trei, fè sconti per le comitive?

RIMPASTO – Et. Ruminans pastum (masticazione bovina). Negli allevamenti coincide con l’ora dell’alimentazione prima del pascolo, particolarmente curata in occasione del mercato delle vacche. In gastronomia indica la necessità di rimetter mano ad un agglomerato non sufficientemente coeso senza aggiungere però nuovi ingredienti. Sintesi di una frase in francese (“Rimmel pas a toi, trad. basta poco Rimmel per te) utilizzata in estetica per ottenere senza eccessivi interventi gli stessi risultati. Fonetismi trentini:” Struca struca no vei for gnent de nof”.

 

DEBITO – Et. Dabis itus (trad. la fuga delle cose da dare). Si distingue in privato (coperto da privacy) e privato (participio passato del verbo privare). Il secondo termine di solito è associato a pubblico. In matematica somma di fattori di segno meno che , moltiplicati tra loro, danno sempre come risultato zero. In geometria segmento collegato al credito con formula data dall’elevazione all’infinito di una tangente. Nel ciclismo termine usato sempre insieme a ossigeno per indicare chi non fa uso di doping. In piscologia, assieme a riconoscenza può causare la fine di una lunga amicizia. Fonetismi trentini: Bom, entant grazie.

AUTONOMIA – Et. Autòs nomina (trad. darsi i nomi). Particolare privilegio di alcune zone di confine. Con conseguenti – ancora irrisolti – problemi di toponomastica. Nomina sta anche per nomine. In vari enti e società a capitale misto (con contorno statale). Classica risposta ai posti di blocco da parte di chi è sospettato di aver rubato la vettura che sta guidando (Auto? No, mia). Possibilità di deambulare senza la bancarella al seguito nel mercato mensile. Limite della riserva nel serbatoio indicato da un ideogramma che rappresenta un uomo con una tanica in mano e il pollice ricurvo verso destra per l’autostop. Fonetismi trentini: “ La viem bem subito…cantava el merl de Camp Trentim…

 

MASSONERIA – Et. Massimum onoris (trad. il più elevato grado degli onori). Potere elevato al quadrato (). In geometria: base per altezza diviso cupola (superficie della piramide). Negli esperimenti geologici studio del suono prodotto da un masso durante una frana. In sociologia, l’analisi comportamentale delle stravaganti abitudini degli abitanti di Massone, piangente paese del Trentino meridionale. Vecchie cascine trasformate soprattutto nell’Italia del Sud in residenze o alberghi con il massimo del volume possibile. Fonetismi trentini: Massì sonerìa anca: “E se ghè denter el cain?

FIDUCIA – Et. fides uxoris (trad. fede nella moglie). Patto matrimoniale anticamente rappresentanto con le corna di un cervo barrate da due linee trasversali a mò di negazione. In filosofia la scuola di pensiero che sfida gli antagonisti offrendo la famosa “altra guancia”. Fortunato spot (ex Carosello) di una nota ditta casearia. Nell’addestramento dei cani di piccola taglia sintesi del comando “Fido, cuccia”). Slogan anti-renziano abilmente mimetizzato: Fi (Firenze) ducia (plurale latino per “cose da duce”). In politica extrema ratio per evitare emendamenti e perdite di tempo. Naturalmente dopo una serie di trattative segrete e analisi dei potenziali “fedeli” (contrario: sfiducia, con assorbimento gutturale del termine mediano: sfigucia). Fonetismi trentini: “Mi te ‘mpresteria anca dozento euro, ma no gò drio el libret dei asegni oscia”.

 

TANGENTI – Et. Tantum gens tibi – (trad. soldando ai tuoi). Modello matematico per diventare ricchi col “gratta e vinci”. Sistema per favorire la crescita politica, sociale, culturale ma soprattutto la circolazione del denaro(do ut des). In geometria l’incontro casuale tra una linea non retta e la solita cerchia. In filosofia scuola di pensiero sopravvissuta alla diaspora degli anni Ottanta: “nulla mi tange” il motto. In politica sinonimo di rimborso spese e finanziamento privato dei partiti. Genere letterario post moderno che richiama la Paperopoli disneyana. In medicina patologia curabile solo con la massima igiene (Mani Pulite la campagna preventiva lanciata anni fa a livello nazionale). Fonetismi trentini: la magnadora l’è alta.

MATTARELLUM – Et. mattarello – Attrezzo utilizzato di solito in cucina per stendere la pasta. Differisce dal porcellum che invece si usa nei porcili per rigenerare gli stagni degli allevamenti con movimenti lenti e ben studiati. Secondo l’antico Codex Calderolius. Arma di difesa delle casalinghe. Nome di sobborgo trentino. Nella scala usata in neuropsichiatria primo stadio della pazzia. Termine con il quale si indica nelle periferie rurali il matto del villaggio. In matematica una delle leggi delle probabilità di essere eletti pur non essendo stati votati. In politica l’unica vecchia riforma che potrebbe essere riproposta per evitare la vera riforma. In medicina: sinonimo di ansia da prestazione elettorale. Fonetismi trentini: Perché bisogna nar ancora a votar? Per chie?

SPREAD – Termine inglese per stabilire la differenza tra la circonferenza addominale della Merkel e quella di Fassino. Con aggiornamenti giornalieri. In enologia (pronuncia spritz) aperitivo tipico dell’happy hour. In gergo sportivo: limite (sotto i 2000 miliardi di debito pubblico) per partecipare ai campionato europeo Bce (Basta con euro). Definizione popolare dello sputo. Accrescitivo per starnuto: Eeehhh eeeehhhhh spreaaaaaddd. Società multinazionale: Sistema Per Rifare E Accumulare Debiti sar (senza alcuna responsabilità). Fonetismi trentini: Mi tegno i soldi soto el paiòm, oscia.

 

ANNO 2014: LE PREVISIONI – Primo anno della rivoluzione renziana. Che sconfessa quella copernicana. Non è più – secondo questa teoria – il governo a girare attorno al Pd, ma il Pd che gira attorno al governo. In base a queste nuove teorie i satelliti (Nuovo Centrodestra, ex Scelta Civica, senatori a vita, altri partiti minori e misti) sono destinati a dissolversi entro due anni luce (per via della bolletta che nessuno pagherà dopo lo stop al finanziamento pubblico dei partiti).

Coincide, il 2014, col campionato mondiale di calcio al quale per la prima volta parteciperà, secondo prevedibili previsioni, anche Il Nostradamus Team. Riservate invece solo ai SOCI di Putin le olimpiadi invernali. Berlusconi, neo europarlamentare per la Bulgaria, con plebiscito. Godrà della immaturità a vita. Napolitano lascerà la presidenza della Repubblica in cambio del Regno delle Due Sicilie. Grillo tornerà a parlare invano a Pinocchio e alla Fata Turchina.
La Juventus vincerà il campionato e l’allenatore diventerà finalmente Marchese. La Lega Protezione Animali si opporrà alla riduzione delle tasse nonostante la loro esagerata proliferazione. Contestata al riguardo anche la castrazione dei tassi. A Lampedusa sarà inaugurato un nuovo, più capiente, Cie (centro innaffiatori extracomunitari). La Concordia, resterà per un’altra estate all’isola del Giglio: sarà trasformata nella discoteca Skate Skate Skattinow.
La Mafia realizzerà a proprie spese il ponte sullo Stretto e completerà l’autostrada Salerno-Reggio Calabria. In cambio farà proposte che il Governo non potrà rifiutare. Nuovi decreti “svuota-carceri”: prevederanno i domiciliari a Palazzo Grazioli ma solo per reati fiscali superiori ai cento milioni di euro. Export in espansione: all’estero i ricercatori, i giovani con tre lauree, i cervelloni. Calo dell’import: meno stranieri per il campionato di calcio per aiutare la nazionale. Unica eccezione: Balotelli ceduto al S. Marino. Tornerà l’unità sindacale. Ma con cambiamenti di sigle: Cgil (come garantire i licenziamenti), Cisl (come introdurre soluzioni liberali), Uil (ultimi in lista), Cobas (cerchi ognuno buoni assistenti sociali).
Il Trentino Alto Adige non sarà più autonomo: avrà in dotazione dal governo una carrozzella e indennità di accompagnamento. Adriano Celentano terrà un nuovo concerto all’Arena di Verona. Titolo dell’evento: Dameancordeisoldipersbararmonaeolvrait”. Pippo Baudo scapperà dal canile di Catania e farà poi la controfigura di Rex.
I plastici di “Porta a Porta” esploderanno per un equivoco sui materiali usati. Rita Pavone canterà con penne nuove. Ad “Amici” subentrerà dopo anni la trasmissione “Nemici”: praticamente non cambierà nulla, solo il titolo del talk. “L’eredità” sarà preceduta da “Il testamento”: bisognerà indovinare le volontà del caro estinto. “Avanti un altro” invece passerà il testimone a “Chi c’è dietro l’angolo?” (con Cattivolis).
Sarà scoperto finalmente un sistema infallibile per smettere di fumare. Il classico uovo di colombo: le sigarette aumenteranno del 4.500 per cento. Liberalizzata invece la marijuana, ma solo per chi userà le cartine del monopolio (aumenteranno del 6.899 per cento).
Questo per ora, vediamo nella nostra sfera di Wuischipedia. Il resto quando ci ridaranno la corrente.

BUROCRAZIA – Et. Burus crazia (trad. il potere del burro). Metodo per anestetizzare il corpo dei contribuenti soggetti a tassite cronica con due farmaci: la logorrite (a base di burro ) e il cartetantepergnentim (con derivati della vaselina). Patologia che può colpire anche gli stessi farmacisti: in questo caso si cura con la lettura, parola per parola, in orario di lavoro, della Gazzetta dello Sport. Nell’enigmistica rebus dove si deve trovare la soluzione più complicata ad un quesito originale molto semplice. Fonetismi trentini: ì tol zò aspirine per sudar.

CONCERTAZIONE – Et. Cum certa actio (con un’azione sicura). Nel mondo del lavoro, fino a non molto fa, sistema di relazioni sindacato-governo-imprese con l’obiettivo –  a fronte appunto di accordi a prova di scioperi e manifestazioni di protesta – di creare condizioni di stabilità e soprattutto in funzione della ripresa produttiva ed economica del Paese. La crisi che ha portato al commissariamento dell’Italia da parte dell’Unione Europea ha in questi ultimi anni modificato radicalmente il significato del termine. Dove adesso prevale il lemma “concertus” (concerta al plurale)  seguito dall’accrescitivo zius (zione) per indicare il noto parente autore dello spartito (in fa bemolle) proposto dall’ensemble “I soliti suonatori”. Fonetismi trentini: La nèva meio quando la nèva pezo.

ECONOMIA – Etimologia: ecologicus non est meus. Letteralmente: il rispetto dell’ambiente non mi riguarda. Movimento nato nell’epoca industriale per l’occupazione di terreni da destinare alle fabbriche. Scienza che ha contribuito all’evoluzione degli scambi: dal ba-ratto al ba-gatto. Nell’edilizia lavori fatti con propri mezzi (non interi insomma). Per la musica (ecus-nomen in questo caso l’origine del termine) è la ripetizione (eco) di un nome (spread di solito negli spartiti classici) col sottofondo tipico, monotono, di un registratore di cassa. Nel gergo giornalistico: Titoli e somari. Fonetismi trentini: No stà tòr obligaziòm che dopo te devi far quel che i te dis.

FINANZIARIA – Et. Fines advantis area (traduzione letterale: il fine precede le aree). Si dice di disposizioni di legge che hanno appunto lo scopo di anticipare circoscritti (aree) gruppi di pressione. Da qui anche area elettorale. Che coincide per sovrapposizione ai gruppi citati (cfr. Ghe Pensi mi, Edizioni Arcore). Nel Welfare prevale il termine anzia (ni). Ma con la desinenza finale che passa dal significato di area a quello di “per aria”. Nel linguaggio moderno è stato preso in “prestito” da enti che fanno circolare denaro quando le banche stentano ad aprire i cordoni della borsa. Fonetismi trentini: Come som soto? No elo arivà el bonifico de dese euro?

 

MAFIA – Dal francese ma fille (mia figlia). Per estensione, termine che indica possesso (cfr Cosa Nostra, Riina Editore). Di solito è seguita da “cor leone”, soprattutto nella periferia romana, dove al posto degli antifurti si usano appunto i felini. Genere cinematografico adatto alla famiglia. Termine del tutto sconosciuto nel sud e nelle isole italiane. Particolare sistema – in edilizia – per consolidare le gettate di cemento. E quindi per ottenere proposte di lavoro che non si possono rifiutare. Produzione di pizzi e pizzini in ambito gastronomico (la pasta, a differenza della tradizionale pizza, è trattata con particolari acidi che eliminano tutte le impurità). Fonetismi trentini: Se no te sei dei lori …

APPALTI – Etimologia: ad paltum. Per la palta. Laddove palta era il primordiale cemento per costruzioni (cfr. Materiali di costruzioni delle Piramidi, Cairo editore). Indica l’affidamento a imprese edili di lavori pubblici. Nell’area linguofona anglosassone ha prevalso però un altro significato: quello bene rappresentato da Apple, mela. Vale a dire: desiderio di avere un incarico. Anche in subappalto (leggi: mela prima morsicata da altri). In ambito giudiziario infine da segnalare l’introduzione di un termine (magnadora alta) sintetizzato nel suffisso finale (alti) e preceduto da “app(licazione) della legge in materia. Fonetismi trentini: Ho zà parlà co l’assessòr, sem en de na bot de fer.

RISPARMIO – Ex Ris Parm(a) Investigation Organization. Metodo d’indagine scientifico. Utilizzato dallo Stato Italiano per far fronte al debito pubblico. Si esplica in varie fasi. La prima: acquisizione di dati patrimoniali. La seconda: verifica della provenienza. La terza: ricerca di possibili giuste cause per ridurre queste potenzialità criminose (accumulo). Con il luminol è possibile – dopo il trattamento dei dati sensibili – stabilire quanto lo Stato può prelevare dai corpi di reato. Di solito si applica qualcosa pari a poco meno del cinquanta per cento. A parte l’esame e identica procedura per le scene del delitto (immobili). Soggetti sospetti: quelli che dicono di essere abituati fin da piccoli a credere più nelle formiche che nelle cicale. Fonetismi trentini: Gò via poch e gnent.

 

REGIONI – Etimologia: Rex Joannes I. Re Giovanni Primo. Poi Giovanni per effetto delle varie occupazioni della penisola italiana e quindi l’intervento di più idiomi, diventò John, italianizzato in Gion durante il ventennio fascista. Re Gion I fu il primo sovrano a credere nel federalismo, nelle deleghe del potere centrale a vari territori omogenei oppure orograficamente circoscritti sul suolo italiano. Alcune di queste regioni – così furono chiamate nell’epoca moderna le aree federali – furono successivamente vieppiù privilegiate in considerazione di particolari caratteristiche locali. La più importante: autonomia. Ovvero la capacità di “darsi” un nome (autòs nomen). Di qui, in Trentino, Sfruz, Sagron Mis, Bedolpiam. E, nell’araldica, Tretter, Trotter, Delai, Dellai, Pacher, Borgonovo Re (discendente diretta da Rex Joannes I). Fonetisimi trentini: Và su ti a dirghelo ai crucchi.

DISSENTERIA – Da dissensus e mania. Letteralmente: mania del dissenso. Forma mentis, devianza tipica soprattutto dei partecipanti a talk televisivi. Il “no” elevato alla massima potenza e accompagnato anche da agitazione psico-fisica con importanti effetti collaterali. Che il più delle volte costringono all’evacuazione dei dispepsattori dallo studio. E all’okkupazione dei centri intestini dello scorretto agire. Patologia curabile con astri (ingenti le dosi necessarie). Leggere bene la carta igienica con le eiezioni. Oppure con il movimento (corsa e bagno). Antica denominazione (ex Ippocrate): Dies Irae. Donde diarrea nel linguaggio moderno. Fonetismi trentini: Me la fago adoss.

BILANCIO Etimologia: bis lancium. Dall’antica abitudine romana di gettare due volte nel famoso pozzo di S. Patrizio i proventi delle gabelle dell’impero. Si dice bilancio in attivo quando è possibile effettuare ancora dei lanci di denaro. Bilancio in rosso quando non si possono più prelevare pallinae (tassae nel linguaggio moderno) da utilizzare per l’azione descritta. Eponimi: interessi (significato: tra di loro, affari loro, faccende private), tassi (invito rafforzato a tacere sull’eponimo), Bce (Buoni Conti Esteri), partita di giro (replay del gioco negli incontri di ritorno). Fonetismi trentini: No averghe gnanca pu lagrime per pianzer.

 

FINE MESE – Vetta sempre meno  violata dopo lo stop all’alpinismo di massa. Si trova nella catena montuosa della Krisimaiala ad una quota variabile a seconda delle spese sostenute dalla spedizione (spendizione in gergo) nelle circa tre settimane che di solito servono per superare i vari campi base. I portatori devono fare i conti con una fauna particolarmente feroce: Imu, Tares, Iva, Irpef. Della specie Equinitalius, caratterizzata da una notevole voracità. Altri toponimi: Non si arriva a, La quarta settimana, Cinghia stretta. Fonetismi trentini: Som empicà.

 

CAMBIAMENTO – Mix di due termini. Cambia, voce del verbo cambiare. E mento, elemento osseo mobile del cranio umano. Per sillogismo s’intende il mutare delle posizioni del mento, tipico del movimento impresso quando si parla- E quindi cambiamento è sinonimo di parlamento luogo pubblico dove abitualmente si parla e basta. C’è anche chi, come il noto linguista Antonio Di Pietro attribuisce al termine un altro significato. Che però non è riuscito a sintetizzare nel precedente mandato parlamentare. Contaminazioni popolari: cambiavento, cambialento, cambiartento, cambiarmisento. Fonetismi dialettali (in Trentino) : ’cramento.

 

PRIMARIE – Etimologia: “primae ariae”, “prime arie”. Problemi di flatulenza derivanti di solito da agorafobia. Quando il candidato a queste pre-selezioni dei reality politici deve spiegare in pubblico, in pochi minuti, chi è, cosa vuol fare e perché bisognerebbe scegliere lui e non gli altri. Nel gergo scolastico, periodo di studio obbligatorio. Pagando due euro si ha diritto al sei politico in pagella. Termine ospedaliero per definire le dottoresse responsabili di un reparto. Ai tempi di Spadolini: gruppo di donne fedeli a Maria militanti nel Pri. Fonetismi trentini: “Perlemadone”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.