Di voi mi innamorai

Di voi mi innamorai (1829)

di Puskin

Di voi mi innamorai, e questo amore puro
nell’alma mia ancor si potrebbe ridestare;
scordatemi, non vi inquieterò, lo giuro,
non voglio niente che vi possa rattristare.
Tacevo, senza speme, infatuato,
ero geloso, ero timido e soffrivo,
il mio amore fu sì tenero e ignorato:
Iddio vi faccia amare come vi ho amato io

DE TI M’ERO ‘NAMORA

Sì, de tì m’ero ‘namorĂ , e sto ‘star bem
sol con ti, senza pensar a alter
la podrìa tornar de volta
ma lassa star, no te darò pu fastìdi
no voi, no voi che te staghi mal
Mi? Ero ciapĂ  da ti
anca se ‘l savevo
no avrìa podù vegnir for
gnent
Vardevo quei che te steva con ti
e pativo, tra de mi,
senza ‘l coragio de parlar
con la rabia da stofegar
Gavevo massa rispèt
a dirte che te volevo bem
E ti no te te sei mai
‘scorta del me magòn
Che qualchedum te voga bem
come t’ho volĂą bem mi

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento