TI AMO MA NON LO SO …

TI AMO, MA NON LO SO

di Cornelio Galas

E’ come quando il vento

non sa dirti, senza inganni,

se ti aiuta o ti dĂ  fastidio,

o se serve solo alle vele.

 

Infiltrazioni d’umidità …

da ignote fessure, in alto?

Di chi è la responsabilità?

Chi dovrĂ , poi, pagare?

 

Impossibili le indagini,

anche gli esperti del tempo

di solito si limitano …

a scrivere le solite poesie.

 

Eppure vorrei correre, correre,

gridare quello che sento,

stupirti con le mie urla

nel mutismo del giĂ  detto.

 

La mia vita viene dall’aria,

il mio amore? Non lo so.

Cerco comodi comodini,

dove lasciare l’orologio.

 

E spero, ogni mattina,

di svegliarmi piĂą vivo

di quando, senza volerlo,

ero tra il sonno e la morte.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento