QUANDO SARAI ARRIVATA…

Quando sarai arrivata…

di  Vinicius De Moraes

Quando sarai arrivata e ti avrò vista, piangendo
a forza di aspettarti, cosa ti dirò?
E dell’angoscia di amarti, aspettandoti
ritrovata, come ti amerò?

Che bacio tuo di lacrima avrò
per dimenticare ciò che ho vissuto ricordando
e che farò del vecchio dolore quando
non potrò dirti perchè ho pianto?

Come nascondere l’ombra in me sospesa
per l’angoscia della memoria immensa
che la distanza ha creato – fredda di vita

immagine tua che io ho composto serena
attenta al mio richiamo e alla mia pena
e che vorrei non perdere mai piĂą…

QUANDO TE SARAI CHI CON MI…

Quando te sarài zamài chi e te vedrò
co le lagrime ai oci dopo avèrte spetàda
sì tant
cosa podrò dirte?
E con tut quel strusiàr, quela vòia
quel nĂ r squasi for da mĂ t
‘ntant che te spetèvo?
Come farònte a spiegarte
bè, senza enzopegàrme,
quant che te voi bèm?
Sarà, el nòs, en bàso salà
tra quel piĂ nzer e quel rider
per gnent
quel de veci ‘namorĂ i
Ah sì, proverò a scònder
‘n queil momènti destrani
quel che prima de vedèrte
de nof
el me fèva bàter el cor
Zerchèro de star calmo
de no spacĂ r tĂąt
quel che de ti
no vorìa perder mai…

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento