GIOVANNI SEGA(N)TINI, IL PITTORE

SEGANTINI – 91

Lettera di Giovanni Segantini alla moglie Bice. Fra le righe di questo dolcissimo messaggio d’amore, si coglie il pensiero della morte. “Prendi ho mia carissima questi umili fiori … e se mai verrĂ  una Primavera che io non ti porgerò tal dono non cercarmi piĂą tra i vivi … e verai la dove io atenderò in pacce nel caldo tiepor della mi fossa il fruscio gentile della tua veste”. (Ripr. da Segantini, trent’anni di vita artistica ecc., a cura di A. P. Quinsac)

Contrassegna il permalink.

Lascia un commento