EL LUM FIACH

EL LUM FIACH

di CORNELIO GALAS

La me ciàpa ‘sta fiamèla de candela
che par sfantàrse nel stròf ‘ntorno,
pù la vardo e pù la me tira denter
nei so zòghi fati de robe ‘nventàde
che piam piam deventa vere.IMG_5099

La ‘mpienìs de sogni e voie
l’aria che la brusa semper de pù,
la muda de color, la se sgrànda,
po’ de colp la perde col vènt
la solita partìa dei caprìzi.

E ‘n tramèz ghe sen chì noi dòi
forsi ne le so istesse condizion,
che stent atenti anca a fiatàr
per far musina de le parole giuste
‘ntant che la cera, la vida la se còla.

Eco, la fiàma la sta per nar via,
stavolta del tut, no la tornerà
e ‘nsema a ela va ‘l nos amor
per veder dove la luce la finìs
o forsi per dormir per semper.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.