CONTEMELA ANCORA

CONTEMELA ANCORA …

No stĂ  dirghe gnent, te prego
no stĂ  mai contradirlo
chè se no ‘l te mete zò ‘n toròn
Quel che dìs lù va bèm
sol perchè ‘l l’ha dit lu
Lassa perder po’, dai
se l’è semper quela
se la storia, zamĂ i
te la sai a memoria
Te dirò, tra mi e ti neh,
che ‘l me fĂ  anca pecĂ 
No ‘l se ricorda, e l’è ‘n brut mal
quel che ‘l dis, tra ‘l nas e la boca
Per lu ogni volta, tèi
l’è ‘na gran novitĂ 
Porta pazienza, lassel parlar
e quando ‘l va via, spèta n’atimo
pò dì pur quel che da ‘n pèz
te sbrùsa nel zervèl:
“Cossa vot dirghe a ‘sto por om
che da ani va ‘n vanti
co le so convinzion?
Lassa che ‘l parla, lassa che ‘l faga
‘l gh’Ă  quela roba en testa
e sol quela, da ‘n pèz
Lassa che ‘l conta le so storie vecie
anca quele che ha stomegĂ 
Lassa che ‘l viva come el vol
anca se l’è restĂ  endrè
En disco rot, che gira e gira?
Magari fus cosìta
per tute le robe bele
che anca noi avèm visù

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento